Vai al sito Federfarmaroma

Assistenza integrativa diabetici

Da Wiki.

Info
Info
LA PRESENTE SEZIONE E' DEDICATA ALLA NORMATIVA IN VIGORE NELLA REGIONE LAZIO


Indice

Nuove modalità applicative dal 01.09.2012: passaggio alla trimestralità dei piani terapeutici

La Regione Lazio, con circolari prot. n. 140679 del 19.07.2012 e prot. N. 146059 del 27.07.2012, ha definito, in accordo con Federfarma Lazio, nuove procedure per l'erogazione dei presidi ai pazienti diabetici.

La novità più saliente, soprattutto per gli assistiti, sarà la trasformazione dei piani terapeutici da annuali a trimestrali. Ciò non significa che il paziente ogni tre mesi si dovrà recare a rinnovare il piano terapeutico, ma semplicemente che il suo fabbisogno annuale di presidi viene suddiviso in 4 frazioni distinte, ciascuna di tre mesi. Più nello specifico è bene considerare che già era in vigore la limitazione dell'erogazione di presidi per massimo tre mesi; dal 1° settembre p.v. la limitazione sarà anche a livello informatico (blocco dell'erogazione dei trimestri successivi) e perdita dei prodotti non prelevati (trimestre precedente).


Primo esempio

Piano terapeutico annuale per totale 1200 strisce per glicemia. Il piano terapeutico sarà convertito in 4 trimestri ciascuno di 300 strisce. In fase di erogazione la farmacia erogherà il fabbisogno trimestrale e non potrà consegnare quantitativi eccedenti; il sistema bloccherà di fatto l'erogazione dei trimestri successivi.


Secondo esempio

Piano Terapeutico di 12 mesi con autorizzazione di 365 pz. In fase di conversione trimestrale: 365/12=30,42. 30,42x3=91,26. Autorizzazione trimestrale=91pz (91,26 arrotondato per difetto a 91).

È da notare come la quantità trimestrale (91pz) non consenta di erogare all'assistito la fornitura completa del trimestre (non esistono in commercio combinazioni di confezioni intere che consentano di erogare esattamente 91pz). In queste situazioni è possibile per le farmacia "forzare" il trimestre successivo con un apposito tasto presente nella schermata a video. Ad es. a fronte di una autorizzazione di 91 pz/trimestre il farmacista potrebbe consegnare 2 confezioni da 50 oppure 4 da 25 (tot 100 pz). Dal trimestre corrente verrebbero decurtati 91 pz, dal trimestre successivo (se presente, ovvero in alternativa la farmacia potrà utilizzare la forzatura con il tasto +10%) verrebbero decurtati 9 pz.


Attenzione

Nella maggior parte dei casi al momento della conversione i PT si troveranno nel mezzo della loro vita e avranno quantità residue inferiori alle quantità autorizzate.

È quindi possibile che alcuni assistiti si trovino in condizioni di aver già ritirato nei mesi precedenti il quantitativo per quel determinato trimestre. Dovranno quindi attendere il trimestre successivo per poter ritirare ulteriori trimestri.


WEBCARE: manuale per la farmacia

Edizione del 27.12.2010. Dimensione file 4,06 MB


WEBCARE: manuale per la ASL

Edizione del 26.07.2012. Dimensione file 8,7 MB



NUOVO ACCORDO PER LA DISTRIBUZIONE DEI PRESIDI TRAMITE LE FARMACIE APERTE PUBBLICO IN VIGORE DAL 1° NOVEMBRE 2011

E' in vigore dal 1° novembre il nuovo accordo per la distribuzione dei presidi per diabetici recepito con Decreto Commissariale U0101 del 14.11.2011. Pertanto le farmacie continuano ad erogare regolarmente i presidi con le consuete modalità.


Ecco cosa deve fare, dal 23.02.2010, un paziente diabetico senza il piano prescrittivo caricato nel sistema WEB CARE per avere i presidi

Per l’assistito senza piano prescrittivo caricato il sistema WEB CARE risulterà bloccato non riconoscendone il codice fiscale.

Secondo la circolare regionale n. 25459 del 22.02.2010 è necessario indirizzare il paziente, con la relativa ricetta SSN, alla propria ASL di riferimento che inserirà un piano prescrittivo provvisorio, con dei quantitativi limitati:

  Strisce per glicemia                           max 100pz
  Aghi per penna da Insulina                     max 100pz
  Siringhe da Insulina monouso                   max 100pz
  Lancette pungidito                             max 100pz
  Reattivi per chetonuria                        max 25pz
  Reattivi per glicosuria                        max 25pz
  Reattivi bivalenti per glicosuria e chetonuria max 25pz

L’inserimento di questo piano provvisorio permette al paziente di recarsi nuovamente in farmacia e ritirare i presidi e, nel contempo, di avere a disposizione altri giorni per ottenere il piano prescrittivo annuale definitivo redatto dal diabetologo.



Termine fase transitoria: 22.02 incluso. Ulteriore proroga per motivi tecnici

La Regione Lazio con la nota n. 22314 del 16.02.2010 ha comunicato che le farmacie potranno continuare a spedire in erogazione diabetica libera, cioè senza piano prescrittivo inserito nel sistema, con le stesse attuali modalità (limitando il fabbisogno a massimo 30 gg di terapia) sino al 22 febbraio incluso.

A partire dal 23 febbraio p.v. non sarà più possibile spedire ricette in assenza di piano prescrittivo, infatti per questi pazienti il sistema risulterà bloccato, permettendo la registrazione delle transazioni dei soli assistiti con il piano regolarmente registrato in WEB CARE.



Nuove disposizioni transitorie in vigore dal 1° gennaio e poi ulteriormente prorogate dal 1° febbraio al 15 febbraio

Si comunica che la Regione Lazio con prot. n. 152923 del 21.12.2009, a seguito del notevole ritardo da parte delle ASL nell’inserimento nel sistema WEBCARE dei Piani Prescrittivi dei pazienti diabetici, ha concesso una proroga alla modalità di erogazione diabetica libera sino al 31.01.2010.
Nonostante la proroga di un mese, la Regione Lazio, sempre a causa del ritardo nell'inserimento dei piani prescrittivi, ha dovuto prorogare ulteriormente, con il prot. n. 13491 del 29.01.2010, il periodo transitorio, sino al 15 febbario incluso.

Si ricorda che la modalità di erogazione diabetica libera è la dispensazione in assenza di piano prescrittivo e rappresenta una fase transitoria limitata nel tempo per permettere agli operatori ASL di inserire tutti i piani prescrittivi.



Importanti precisazioni da leggere con attenzione - In vigore dal 1° gennaio 2010 sino al 15 febbario 2010

Sempre su disposizione della Regione, a partire dal 1° gennaio 2010 e limitatamente alle dispensazioni in assenza di piano prescrittivo, cioè erogazione diabetica libera, la farmacia può consegnare presidi per la copertura di massimo un mese di terapia.

Esempio: se su una ricetta sono prescritte 3 strisce al giorno per novanta giorni, cioè totale 270 strisce, qualora all’interno del sistema non sia presente il piano prescrittivo, la farmacia può erogare in SSN solo 90 strisce, cioè il fabbisogno per un mese.

Tale disposizione è stata motivata dalla Regione Lazio come un limite imposto al fine di contenere quanto più possibile la spesa per l’integrativa diabetica in occasione proprio del prolungamento della fase transitoria.




Estratto della Circolare Assiprofar - Federfarma Roma n. 109 del 01.10.2009.

E' in vigore da oggi 1°ottobre l'accordo per la distribuzione dei presìdi per diabetici tramite le farmacie aperte al pubblico.

L’accordo prevede l’impiego di un portale internet, analogo a quello della Distribuzione per Conto, da utilizzare nella fase di erogazione dei presìdi da parte delle farmacie È possibile scaricare il manuale di istruzioni dettagliato collegandosi cliccando direttamente qui.

Tutti i riferimenti sulla funzionalità del sistema sono riportati in giallo e si riferiscono alle pagine del manuale di istruzione.

L’Assiprofar Federfarma Roma sta inoltre svolgendo una serie di incontri formativi per approfondire le funzionalità del sistema internet dedicato.




MODALITA’ OPERATIVE DELL’ACCORDO

in vigore dal 1° ottobre

L’accordo, recepito don Decreto Commissariale U00063 del 30.09.2009, è in vigore dal 1° ottobre 2009 e prevede che i presìdi per diabetici siano erogati in tutte le farmacie aperte al pubblico dietro presentazione da parte del cittadino di regolare ricetta del SSN in corso di validità, utilizzando la procedura informatica (portale internet) messa a disposizione da Federfarma Lazio.




AUTORIZZAZIONE SULLA RICETTA: non più necessaria

Dal 1° ottobre non è necessaria alcuna autorizzazione sul retro (verso) della ricetta SSN. Le ricette con data di redazione antecedente al 1° ottobre, a partire dallo stesso 1° ottobre, sono comunque regolarmente spedibili nelle farmacie con le nuove regole sia che riportino o meno l’autorizzazione sul retro.




EROGAZIONE DEI PRODOTTI

I prodotti, a differenza della Distribuzione per Conto, sono di proprietà della farmacia, che li acquisterà e gestirà nei modi che più riterrà opportuno.

L’erogazione dei prodotti deve sempre avvenire a seguito della presentazione di regolare ricetta del SSN in corso di validità (nome e cognome del paziente, codice fiscale esenzione 013INT) e comunque registrando i movimenti sul portale internet dedicato “WEBCARE” (https://www.webcare.it/lazio). Per le modalità di accesso vedi la domanda n. 1.

L’accordo prevede che in fase di erogazione generalmente prevalga sempre quanto scritto sulla ricetta medica. Al rilevamento del codice fiscale dell’assistito possono pertanto verificarsi i due seguenti casi:

  • assenza di piano prescrittivo: il farmacista eroga i prodotti indicati sulla ricetta SSN; qualora i prodotti siano prescritti genericamente (es. “LANCETTE PUNGIDITO”) senza l’indicazione di una marca specifica, il farmacista chiede indicazioni al paziente. La modalità in assenza di piano prescrittivo rappresenta una fase transitoria limitata nel tempo per permettere agli operatori ASL di inserire tutti i piani prescritti e contemporaneamente alle farmacie di erogare in assenza dello stesso. Trascorsa la fase transitoria non sarà più possibile spedire la ricetta in assenza del piano prescrittivo. CODICE DI ESENZIONE: in questo caso, cioè in assenza di piano prescrittivo, è obbligatoria una esenzione del tipo: 013+INT. In caso di altri codici di esenzione (esempio C01+INT, M50+INT o altro, N barrata, ecc.) questi non danno diritto al prelievo dei presìdi per diabetici.
  • presenza del piano prescrittivo: anche in questo il farmacista deve fare riferimento alla ricetta SSN (per ulteriori approfondimenti vedi la domanda n. 5). Il sistema internet “WEBCARE” registra eventuali erogazioni difformi dal piano prescrittivo inserito dalla ASL, sia in termini di quantitativi che in termini di marca del presidio.



  • Accesso al sistema e modifica della password: pag. 3, 4 e 5.
  • Inserimento del C.F. dell’assistito: pag. 19 e 20.
  • Erogazione diabetica libera: pag. 21 e successive.
  • Erogazione di un paziente con PT inserito pag. 41 e successive.
  • Erogazione di un quantitativo superiore a quello prescritto pag. 47 - 51.


Una volta premuto il tasto ESEGUI TRANSAZIONE sul sito internet dell’erogazione il sistema produce un documento in formato pdf, il cosiddetto modulo di erogazione.

Questo modulo deve essere stampato. Le fustelle dovranno essere applicate sul modulo stesso e sugli eventuali moduli aggiuntivi. Il sistema produce automaticamente tanti moduli aggiuntivi in funzione del numero totale delle le fustelle da applicare.

Il modulo con le relative fustelle deve essere allegato alla ricetta SSN (ATTENZIONE LE FUSTELLE NON DEVONO ESSERE ATTACCATE ALLA RICETTA SSN). La ricetta con i moduli accoppiati deve essere inserita nella fascia di tariffazione INT.

Si ricorda inoltre di apporre la data di spedizione ed il timbro sulla ricetta SSN, riportando nelle caselle “galenico, diritto di chiamate, altro” l’importo totale della ricetta ricavata dai moduli ad essa allegati.

  • Stampa del modulo di erogazione: pag. 34, 35 e 36




EROGAZIONI PARZIALI O FRAZIONATE DEI PRODOTTI

Qualora la farmacia non avesse a disposizione il quantitativo previsto dalla ricetta, l’assistito può ritirare la fornitura anche in due o più volte successive. Il farmacista non farà altro che ripetere le stesse operazioni della prima volta. In questo caso dovranno essere allegati alla ricetta SSN più moduli (ciascuno per ogni erogazione) stampati nel corso delle varie erogazioni registrate sul sistema.

Su ciascun modulo è riportato in barcode il CF dell’assistito, il numero interno di movimento ed i due seriali della ricetta (questi per accoppiarli in modo inequivocabile con la rispettiva ricetta SSN).


  • Stampa del modulo di erogazione: pag. 34, 35 e 36




CONTABILIZZAZIONE DELLE RICETTE

Sezione aggiornata al 17.10.2009 a seguito della circolare regionale n. 121972 del 15.10.2009.


A fine mese, con la stessa cadenza che attualmente avviene per la DPC, la farmacia effettuerà la contabilizzazione delle ricette erogate tramite il sistema “WEBCARE”, stampando un modulo riepilogativo. Secondo la circolare regionale n. 121972 del 15.10.2009 di fatto si costituisce una nuova fascia di tariffazione denominata INT D.



Tutte le altre integrative (fascia INT)

Le ricette con prodotti di medicazione, con alimenti per celiaci, per insufficienza renale cronica, per nati da madri sieropositive per HIV, ricette per colostomizzati o urostomizzati qualora autorizzate, faranno parte della fascia denominata INT, numerate e contabilizzate nel riquadro A della Distinta contabile riepilogativa. PER QUESTA TIPOLOGIA DI RICETTE RIMANE QUINDI TUTTO COME PRIMA.



Integrativa diabetica (nuova fascia INT D)

Le ricette con prodotti diagnostici per la glicemia faranno parte di una seconda fascia denominata INT D, numerate e contabilizzate a parte nel riquadro A della Distinta contabile riepilogativa.

Al fine di evitare la scansione delle ricette, il sistema WEBCARE permette l’importazione dei dati riepilogativi di tariffazione all’interno del proprio gestionale. Per attivare la funzione contattare la propria Software House.

Nel riquadro C della Distinta Contabile Riepilogativa, al punto 2, ASSISTENZA INTEGRATIVA REGIONALE, devono essere riportati i dati sommati (n. ricette e importi) delle due fasce INT + INTD. Lo stesso valore deve essere riportato al rigo 7 del riquadro D della DCR.

In ultimo si è chiarito che l’esenzione M50+INT non dà diritto al prelievo dei presidi per diabetici.




DOMANDE FREQUENTI

1. Come si fa ad accedere al portale internet dedicato?
Per accedere al portale dell’assistenza integrativa dei presidi per diabetici non è necessario ricevere alcuna password o autorizzazione particolare; tutte le farmacie sono abilitate all’accesso. Per il primo accesso basta collegarsi al sito: https://www.webcare.it/lazio e digitare nel campo login e password la login attualmente in uso alla farmacia sul portale della Distribuzione per Conto (a titolo esemplificativo la login della DPC è costituita dalla parola DPC+codice targatura della farmacia). Per ulteriori informazioni si rimanda al manuale utente direttamente scaricabile cliccando qui.

  • Accesso e registrazione sul sistema: pag. 3, 4 e 5.


2.Posso erogare i prodotti diabetici al cittadino che si presenta con la sola tessera sanitaria?
No non è possibile. Il documento giustificativo è la prescrizione SSN del medico (ricetta rosa) che poi dovrà essere allegata ai moduli stampati tramite il sistema internet.

3.Che succede se sbaglio ad erogare i prodotti e dopo poche ore torna il paziente per la sostituzione?
Sino al momento della contabilizzazione di fine mese posso annullare i movimenti e ripetere le operazioni (analogamente al sito internet DPC). Non è possibile l’annullo parziale, è possibile l’annullo totale del movimento che quindi dovrà essere ripetuto daccapo.

  • Consultazione ed annullamento dei movimenti: pag. 66, 67 e 68.


4. I prodotti ceduti gratuitamente devono comunque essere registrati sul portale “WEBCARE”?
Si, anche il glucometro, la penna insulina ed il pungidito, qualora ceduti con presentazione di ricetta SSN devono essere debitamente registrati sul sito “WEBCARE”.


5. Che succede se il medico prescrittore, nel redigere la ricetta SSN, prescrive prodotti differenti da quelli indicati nel piano prescrittivo inserito dalla ASL o dal centro diabetologico?
La farmacia chiede conferma al paziente dei presìdi effettivamente utilizzati. Qualora confermati i prodotti della ricetta anche se difforme dal piano prescrittivo (sia in termini di quantità che di marca), il farmacista procederà alla dispensazione. Il sistema segnala la difformità sia alla farmacia, evidenziandola in rosso, che alla ASL. Sarà quest’ultima, in caso di reiterate anomalie, che dovrà agire nei confronti del medico, ove ritenuto opportuno. In fondo alla pagina della schermata del piano prescrittivo del paziente è possibile inserire delle note.


6. Il paziente parte per le vacanze e mi chiede se posso consegnargli il quantitativo dei presìdi anche per il trimestre successivo. È possibile?
Si è possibile erogare anche il trimestre successivo. Tutto comunque deve avvenire sempre dietro la presentazione della ricetta SSN e nei limiti del piano prescrittivo annuale.


  • Forzatura della quantità dei movimenti: pag. 47 - 51


7. In fase di tariffazione in quale mazzetta devo inserire le ricette di assistenza integrativa per diabetici?
Nella mazzetta INT D, a differenza di tutte le altre integrative (medicazioni, alimenti aproteici e per celiaci, ecc.) che faranno parte dlla fascia INT. Le due fasce dovranno avere numerazioni indipendenti. Per maggiori dettagli clicca qui.


8. Il cittadino deve pagare qualche ticket?
No, nessun ticket è dovuto.


9. Che validità ha la ricetta?
La ricetta SSN ha la corrente validità, cioè 30 gg escluso quello di emissione. L’erogazione dei presìdi deve essere completata entro il periodo di validità della ricetta.


10. Dove attacco le fustelle dei prodotti?
Sul modulo generato dal sistema internet. ATTENZIONE: il modulo deve comunque essere allegato alla ricetta SSN.


11. Dove ordino i presìdi per diabetici?
L’assistenza integrativa per diabetici non è come la DPC. I prodotti sono di proprietà della farmacia e al costo per lei più conveniente. Nella tabellina è esposto il prezzo di rimborso alla farmacia riconosciuto dalla Regione.


12. Se ho bisogno di assistenza a chi mi posso rivolgere?
In caso di assistenza sul momento è possibile contattare l’Assiprofar (tel. 064463140 interno 25). Qualora fosse necessario segnalare il cambio di titolarità della farmacia, lo smarrimento della password e quant'altro è possibile inviare una mail all’indirizzo: webcare.amministrazione@federfarmaroma.com.