Vai al sito Federfarmaroma

Un medico veterinario prescrive ad un cavallo sul suo ricettario personale una pomata iodo-iodurata. Trattandosi di un cavallo, e' legittimo spedire questa ricetta o e' necessario che il medico prescriva utilizzando il ricettario in triplice copia?

Da Wiki.

Il preparato magistrale per uso veterinario deve essere prescritto con ricetta non ripetibile quando è per animali non destinati all’alimentazione umana ovvero triplice quando è per animali destinati all’alimentazione umana. Nella fattispecie, se il veterinario ha prescritto la pomata iodo-iodurata sul suo ricettario personale, evidentemente il cavallo da trattare non è destinato all’alimentazione umana e, pertanto, la ricetta è legittimamente spedibile.

Ma allora ci si può comportare analogamente anche se viene prescritto un medicinale industriale?

Nel caso dei medicinali con AIC fa fede solo quanto riportato in etichetta. Quindi, se compare la dicitura “Da vendere su presentazione di ricetta veterinaria triplice” o simile, è necessario che il medico si attenga a questa disposizione anche se il medicinale è destinato ad un cane, un gatto, un cavallo da corsa, ecc..